RECENSIONI

Tu sei musica

Libro tu sei musica
Un artista

Simona Bianchera nasce a Chiavari nella provincia di Genova nel 1978. 
Innamorata dell’Arte sotto ogni forma, esprime le sue emozioni attraverso la scrittura, la pittura e la fotografia. 
Tu Sei Musica è il suo romanzo d’esordio.

Titolo: Tu Sei Musica

Autore: Simona Bianchera

Genere: Romanzo rosa

Data di pubblicazione: febbraio 2019

Tipo di rilegatura: brossura copertina flessibile 

Prezzo di copertina:€ 12,00

E-Book: € 2,99

Casa Editrice: Panesi Edizioni

TRAMA

La musica regala emozioni, libertà, gioia, commozione.
Ma avete mai pensato ch potrebbe anche cambiarvi la vita? 
Questo è quello che sta per succedere ad Alaska e Daniel: grazie alla musica si conosceranno… e niente sarà più come prima.
Una rocambolesca storia d’amore, amicizia, avventura, intrisa di arte, di pittura, di fotografia, di poesia e di tanta musica vi aspetta.
Tanti spunti sensoriali per vivere le emozioni dei protagonisti.
Allacciate le cinture e partite alla scoperta della loro vita colorata. 
Buona lettura e ascolto!

… spesso si dice che la musica è magia, ma non si sa quante verità celi questa affermazione.
Quante vite sono cambiate grazie ad essa: quante si sono salvate, quanti cuori ha fatto battere, quante persone hanno creduto in lei al punto di realizzare i 
propri sogni… e poi… due persone si sono conosciute unite dalla stessa passione.
Ma le loro anime erano già legate da chissà quanto tempo. 
Semplicemente si sono incontrate. 

RECENSIONE

Alaska e Vanessa , due giovani amiche per la pelle fin da quando sono piccole e ora coinquiline inseparabili; con un solo sguardo la complicità regna tra loro.
A tenere compagnia le ragazze, c’è l’amico fidato a quattro zampe Lupen parte integrante di Alaska. Successivamente entra a far parte della loro vita anche
Carlo, conosciuto per caso mentre loro ammiravano una vetrina e lui intento a girovagare impacciato nella bellissima Toscana in cerca di indicazioni stradali.

<<Guarda che bella lampada di sale! C’è scritto che purifica l’aria, potremmo prenderla per la sala che ne dici Vane? 
<< Si, è stupenda. Però mi piacerebbe quella grossa, chiediamo quanto costa!>> 
Ad un tratto, la voce di un uomo colse la loro attenzione.  
<<Scusate, mi sapete indicare dove si trova via Cavour?>>

Vanessa e Alaska si girarono, trovandosi di fronte un bel ragazzo…
Dal quel giorno cominciarono a frequentarsi tutti e tre all’insegna del divertimento, spensieratezza, amore e tanta amicizia. Alaska era davvero orgogliosa e felice per la sua amica che tanto vedeva entusiasta.

La storia, con cadenza ritmica viene svolta parallelamente ad un’ altra; quella di Daniel. Un ragazzo esplosivo, che dopo aver conseguito la laurea in Gran Bretagna torna nella sua amata Verona dove è nato e cresciuto. Genitori, ma soprattutto gli amici fremono per il suo ritorno tanto atteso, non solo per colmare finalmente l’affetto mancato ma sopratutto perché la band avrebbe completato nuovamente il puzzle. Daniel, difatti, è il batterista dei “Pensieri Divergenti” e la sua assenza si era sentita immensamente. Poi il destino fa da protagonista. Un messaggio ricevuto e inatteso da vita al romanzo. 

Amore, arte e musica sono la parole d’ordine in questo libro. Ogni dita che scorrono in queste pagine ci immerge in diversi mondi, dalla creatività artistica, all’amore viscerale delle noti melodiche rock e non solo… citazioni che ci fanno rimettere i piedi a terra, nella realtà;  è la chiave perfetta che racchiude una miscela che dovrebbe tenere lontano ogni tipo di discrepanze. Ma è sufficiente per un equilibrio stabile? E il destino? Quanto può incidere sulle nostre vite, possiamo davvero cambiarlo?

… Le cose migliori capitano quando meno ce lo aspettiamo, quasi per caso.        
… Si guardò attorno, il telefono si era spento perché scarico. Altri automobilisti, incolonnati come lui, avevano in mano un telefono o un palmare, di sicuro collegato a qualche social. Forse, rifletté, abbiamo paura a stare da soli con noi stessi.      

Simona in questo libro ci fa vivere un’avventura che rispecchia non solo la speranza, il perdono e l’amore, ma anche tutto quello che fa davvero parte del nostro quotidiano; rappresenta anche se stessa, sul suo modo di essere davvero versatile, di un anima davvero inconfondibile. Non è solo una scrittrice, ma anche poetessa, pittrice e fotografa e ce lo ricorda con entusiasmo e ottimismo in cui tutti dovremo prendere esempio. Un libro di una scrittura fluida che racconta, ma che con i testi e poesie varie citate continuamente ci fa sognare e cantare. Testo davvero originale, non manca davvero nulla. Una storia nella storia.

READ  Novecento e Il gabbiano di Jonathan Livingston

Non mi voglio dilungare ulteriormente, ho quasi paura di aver raccontato troppo.
Se volete sapere qualcosa di più su di lei cliccante qui ➡ Intervista a Simona Bianchera 

Un artista
Un artista
Simona Bianchera